14 June 2021

PORTUALI: Dichiarazione congiunta e Avviso comune 7/5/2021


 

 


13 MAG 201 Firmati il giorno 7/5/2021, tra ASSOPORTI, ASSITERMINAL, ASSOLOGISTICA, FISE-UNIPORT e FIT-CISL, FILT-CGIL, UILTRASPORTI, due accordi aventi ad oggetto una Dichiarazione congiunta e un Avviso comune

Dichiarazione congiunta
Le parti stipulanti il CCNL lavoratori dei Porti ritengono opportuno costituire una Commissione paritetica che, previo confronto tecnico, avvalendosi anche del supporto dell’EBN, esamini ed approfondisca alcune tematiche riguardanti:
– lo Stato di applicazione del CCNL Lavoratori dei porti nel settore portuale;
– il grado di attivazione della contrattazione di 2° livello di cui all’art. 52 del CCNL Lavoratori dei porti;
– la situazione economico-sociale del settore disciplinato, anche con riferimento agli effetti diretti ed indiretti determinati dalla pandemia Covid-19;
– l’andamento occupazionale nell’ultimo biennio e previsioni a due anni.
La Commissione tecnica verrà costituita a gennaio 2022 e concluderà i lavori entro 8 mesi e sulla base delle analisi sviluppate, le parti avranno elementi di valutazione per il confronto relativo al futuro rinnovo del CCNL e potranno sostanziare proposte orientate allo sviluppo del settore, alla difesa dell’occupazione, nonché evidenzieranno presso le competenti sedi istituzionali, le tematiche e le richieste più significative per una moderna politica industriale del comparto portuale.

Avviso comune
Contestualmente, alla sottoscrizione della Dichiarazione comune, le parti hanno firmato un Avviso comune inviato al Governo nonché al Parlamento, nel quale si evidenziano gli effetti negativi che la pandemia COVID-19 ha prodotto e sta palesando nel settore della portualità: questo è un elemento di chiarezza che deve guidare nelle scelte e nelle misure da adottare, anche da parte Governativa, sia nel momento attuale che in quello prospettico.


Le Associazioni e le Segreterie Sindacali firmatarie, con questa iniziativa, intendono riaffermare altresì l’importanza strategica della portualità nel contesto economico italiano, come dimostrato in questo periodo di grande difficoltà dove i sistemi logistico portuali hanno garantito la sopravvivenza del Paese.