2 August 2021

Firmato un accordo sullo smart working per i dipendenti ANAS

Sottoscritto un accordo sulla tematica relativa allo smart working per il CCNL dei dipendenti del Gruppo ANAS

Le Parti hanno integrato nelle Società del Gruppo ANAS lo smart working quale misura strutturale di conciliazione tra i tempi di vita ed i tempi di lavoro.
I lavoratori e le lavoratrici in forza con rapporto di lavoro a tempo indeterminato con almeno 2 anni di anzianità aziendale, il cui profilo di appartenenza e le relative mansioni risultino compatibili con lo smart working, in seguito alla pubblicazione di specifici avvisi da parte delle società del gruppo Anas presso cui sono assunti, possono manifestare volontariamente il proprio interesse ad espletare l’attività lavorativa nella suddetta modalità. Il ricorso allo smart working è subordinato ad un accordo individuale scritto, della durata di 24 mesi, il cui consenso da parte del lavoratore, potrà essere acquisito anche mediante l’utilizzo di sistemi informatizzati.
La prestazione lavorativa in smart working, è effettuata nel rispetto dell’orario di lavoro giornaliero e settimanale previste dal vigente CCNL dipendenti del Gruppo ANAS, assicurando il rispetto delle prescrizioni riportate al successivo punto del presente accordo. Tale prestazione, è prevista per un minimo 6 ed un massimo di 11 giornate al mese.
In ogni caso, l’orario di lavoro giornaliero in smart working:


deve essere reso in giorni feriali e comunque all’interno della fascia oraria diurna compresa fra le ore 7:30 e le ore 19:30, di norma seguendo l’articolazione oraria prevista contrattualmente;
La pianificazione delle giornate di lavoro in modalità smart working, deve essere concordata tra smart worker e responsabile e può essere programmata settimanalmente o mensilmente.
La distribuzione giornaliera dell’orario di lavoro deve essere concordata tra smart worker e responsabile, tenuto conto delle esigenze organizzative e produttive aziendali e delle esigenze del lavoratore che sono alla base della richiesta della modalità di lavoro agile.
Le Società del Gruppo Anas forniscono tutti gli strumenti informatici necessari allo svolgimento dell’attività lavorativa, di cui assicurano la periodica manutenzione/revisione.
Durante lo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità smart working, i lavoratori e le lavoratrici coinvolti, continuano ad essere inseriti nei percorsi formativi e di sviluppo professionale rivolti alla generalità dei dipendenti.


Le Parti si danno atto che le Società del Gruppo Anas, in relazione alla compatibilità delle attività espletabili con la modalità di lavoro agile, riconoscono come prioritarie, le richieste di lavoro in smart working formulate da quelle categorie di lavoratori e lavoratrici, per le quali la normativa di riferimento prevede delle agevolazioni.
Relativamente alle figure professionali da interessare, le parti convengono, di norma, di ricomprendere tutte le figure professionali previste dal CCNL ad esclusione di quelle che svolgono attività incompatibili con la suddetta modalità di espletamento dell’attività lavorativa.