10 April 2020

Esercizio Cinematografico: erogazione F.I.S.

Siglato il 20/3/2020, tra l’ANEC e la SLC-CGIL, la FISTEL-CISL, la UILCOM-UIL, l’accordo quadro per l’erogazione del F.I.S. Fondo di Integrazione Salariale ai sensi dell’art. 19 del Decreto-Legge n. 18 del 17/3/2020 per il Settore dell’Esercizio Cinematografico.

Ai fini di ridurre gli impatti negativi per i lavoratori e i datori di lavoro conseguenti all’adozione di misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, viene sottoscritto il seguente accordo tra FA.N.E.C, Associazione Nazionale Esercenti Cinema con le Parti Sociali del Settore dell’Esercizio Cinematografico SLC-CGIL, FISTel-CISL e UILCOM -UIL in merito all’utilizzo del F.I.S. di cui all’Art. 19 del D.L. n. 18 del 17/3/2020.
Su proposta delle parti si procedere alla definizione di criteri ed elementi essenziali circa l’utilizzo del F.I.S..
Possono richiedere il F.I.S tutti i datori di lavoro del settore Esercizio Cinematografico che hanno in forza nell’ultimo semestre una media di più 5 dipendenti e che abbiano nel cassetto previdenziale i codici di autorizzazione I.N.P.S. OJ o 6G o 2C e che i dipendenti interessati siano in forza al datore di lavoro alla data del 23/2/2020.
Sono esclusi dall’applicazione del F.I.S. i datori di lavoro che abbiano una media, nell’ultimo semestre, fino a 5 Lavoratori, per i quali andrà applicato quanto previsto dall’art. 22 DL18/2020 (CIGD). Il F.I.S. è concesso a beneficio dei lavoratori dipendenti di unità produttive che siano sospesi dal lavoro o effettuino prestazioni di lavoro a orario ridotto per contrazione o sospensione dell’attività produttiva per situazioni aziendali inerenti gli effetti diretti o indiretti del fenomeno epidemiologico COVID19 e delle misure di contenimento previste dalle autorità preposte.
Per ciascuna unità produttiva il F.IS. può essere concesso con decorrenza dal 23/2/2020 fino al 31/8/2020, per un periodo non superiore a 9 settimane.
Il trattamento di F.I.S. ai sensi dell’art. 19 del D.L. n. 18 del 17/3/2020 può essere concesso ai lavoratori subordinati con qualunque forma contrattuale, con qualifica di operai, impiegati e quadri, ivi compresi gli apprendisti, che risultano in forza presso il datore di lavoro alla data del 23/2/2020, con esclusione dei stagisti.