9 July 2020

Dal 1° giugno 2020 si riparte con gli incentivi della Legge 181


28 Maggio 2020 Gli sportelli relativi alle aree di crisi industriale di Livorno, Massa Carrara, della regione Friuli Venezia Giulia e dei comuni rientranti nel Cratere sismico aquilano riaprono. (MISE – Decreto 26 maggio 2020, INVITALIA – Comunicato 27 maggio 2020)

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto la riapertura degli sportelli, per il 1° giugno 2020 alle ore 12, relativi alle aree di crisi industriale di Livorno, Massa Carrara, della regione Friuli Venezia Giulia e dei comuni rientranti nel Cratere sismico aquilano (Restart Abruzzo). Gli sportelli rimarranno aperti fino al completo esaurimento delle risorse.
La temporanea chiusura era avvenuta per adeguare il contenuto dei relativi avvisi pubblici alle novità introdotte dal Decreto 30 agosto 2019.
La riforma, perfezionata con la Circolare 16 gennaio 2020 n. 10088, prevede:
– procedure più semplici per richiedere i finanziamenti
– ampliamento della platea dei potenziali beneficiari (ad esempio le reti d’impresa)
– abbassamento della soglia minima di investimento da 1,5 milioni di euro a 1 milione di euro
Modificata anche la percentuale del finanziamento agevolato, che passa dal 50% fisso a una percentuale che varia dal 30% al 50%, a discrezione dell’impresa.
Presenti, infine, anche nuove tipologie di sostegno per favorire la formazione dei lavoratori e accordi di sviluppo per programmi di investimento strategici di importo pari o superiore a 10 milioni di euro e con un significativo impatto occupazionale (cosiddetto fast track).